Ethical code

INDICE DEI CONTENUTI

 

  1. INTRODUZIONE

 

  1. Visione etica di SPAL Automotive s.r.l.
  2. Ambito di applicazione del Codice e sistema disciplinare

 

2.PRINCIPI E CRITERI DI CONDOTTA GENERALI

 

  1. Onestà, integrità morale, correttezza, trasparenza ed obiettività
  2. Non discriminazione
  3. Valore delle risorse umane
  4. Correttezza e trasparenza delle informazioni societarie
  5. Sistema di controllo interno
  6. Comunicazione verso l’esterno
  7. Trasparenza e completezza dell’informazione
  8. Riservatezza e trattamento delle informazioni
  9. Qualità e sicurezza dei prodotti e delle forniture
  10. Concorrenza sleale
  11. Prevenzione del conflitto di interesse
  12. Omaggi, regalie e benefici
  13. Responsabilità verso la collettività

 

3.RELAZIONI CON IL PERSONALE

 

  1. Selezione del personale
  2. Costituzione del rapporto di lavoro
  3. Gestione del dipendente
  4. Valorizzazione e formazione delle risorse
  5. Valutazione del personale
  6. Diritti del lavoratore: salute e sicurezza sul lavoro
  7. Diritti del lavoratore: tutela della privacy
  8. Diritti del lavoratore: tutela della persona
  9. Diritti del lavoratore: criteri generali di condotta
  10. Diritti del lavoratore: conflitto di interessi
  11. Diritti del lavoratore: tutela dei beni aziendali
  12. Diritti del lavoratore: gestione delle informazioni
  13. Diritti del lavoratore: obblighi di informazione

 

4.RAPPORTI CON CLIENTI E FORNITORI

 

  1. RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

 

  1. RAPPORTI CON LA COLLETTIVITA’ E LE ISTITUZIONI

 

  1. Politica sociale
  2. Rapporti con partiti, organizzazioni sindacali ed associazioni
  3. Rapporti istituzionali

 

7.CRITERI    DI    CONDOTTA   RELATIVI    AD    ATTIVITA’    DI    NATURA    CONTABILE, AMMINISTRATIVA O FINANZIARIA

 

  1. CRITERI DI CONDOTTA IN MATERIA DI PREVENZIONE DEL RICICLAGGIO

 

  1. TUTELA DELL’AMBIENTE
 

 

  1. ATTUAZIONE E CONTROLLO DEL CODICE ETICO

 

  1. Attuazione
  2. Conoscenza e comprensione del Codice Etico
  3. Sanzioni nei confronti dei dipendenti
  4. Sanzioni nei confronti dei collaboratori, consulenti e controparti contrattuali
  5. Controllo dell’Organismo di Vigilanza sul Codice Etico
 

1.INTRODUZIONE

 

Il presente documento definisce i valori ed i principi di condotta rilevanti per SPAL Automotive s.r.l., ai fini del buon funzionamento, dell'affidabilità, del rispetto di leggi e regolamenti nonché della reputazione di SPAL Automotive s.r.l.

Esso contiene l'insieme dei diritti, dei doveri e delle responsabilità di SPAL Automotive s.r.l. nei confronti delle parti interessate interne ed esterne alla società (dipendenti, fornitori, clienti, Pubblica Amministrazione, mercato finanziario, ecc.), al di là ed indipendentemente da quanto previsto a livello normativo.

Il Codice Etico costituisce inoltre parte integrante del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo adottato da SPAL Automotive S.r.l. ai sensi della normativa in tema di responsabilità degli enti per gli illeciti amministrativi dipendenti da reato prevista dal D.Lgs. n. 231 dell’8 giugno 2001, che, negli articoli che seguono, viene richiamato semplicemente come D.Lgs. n. 231/01.

Il presente documento è stato approvato dagli organi dirigenti della Società, che si impegnano a garantirne la massima diffusione.

 

1.1Visione etica di SPAL Automotive s.r.l.

 

La filosofia di SPAL Automotive s.r.l. è quella di uno sviluppo aziendale sostenibile in termini economici-sociali-ambientali. Ciò implica essere competitivi, essere innovativi, creare valore, non solo attraverso l’efficienza della produzione, ma anche attraverso la continua soddisfazione dei bisogni dei clienti, grazie al continuo sviluppo di nuovi prodotti, l’impegno sociale, il rispetto etico verso ogni interlocutore interno ed esterno, la salvaguardia dell’ambiente e l’attenzione per il territorio circostante.

La buona reputazione è una risorsa immateriale essenziale per SPAL Automotive s.r.l. All’esterno essa favorisce l’approvazione sociale, l’attrazione delle migliori risorse umane, la soddisfazione del mercato e degli enti con i quali opera, l'equilibrio con i fornitori e l’affidabilità verso i terzi in genere. All'interno, essa consente di prendere ed attuare le decisioni senza contrasti e di organizzare il lavoro limitando i controlli burocratici.

Questo codice è pertanto improntato a un ideale di cooperazione orientato alla tutela del reciproco rispetto e vantaggio delle parti coinvolte.

SPAL Automotive s.r.l. richiede perciò a tutte le parti interessate con le quali è in relazione di agire secondo principi e regole ispirate ad un analogo ideale di condotta etica.

 

1.2Ambito di applicazione del codice e sistema disciplinare

 

Tutti i soggetti che operano per il conseguimento degli obiettivi aziendali della Società, siano essi soggetti in posizione apicale, quali amministratori, sindaci o soggetti con funzioni di direzione e rappresentanza, oppure dipendenti, collaboratori e consulenti esterni, fornitori e partner commerciali, sono tenuti senza eccezione all'osservanza del presente Codice Etico nella conduzione degli affari e delle attività aziendali.

L’osservanza del Codice Etico deve considerarsi parte essenziale delle obbligazioni contrattuali di tutti i soggetti di cui sopra, destinatari del presente documento.

La Società, durante lo svolgimento dell’attività, intende rispettare le leggi e le normative vigenti orientando le proprie azioni ed i propri comportamenti ai principi, agli obiettivi ed agli impegni richiamati nel Codice Etico e, in nessun caso, il perseguimento di un interesse o di un vantaggio per la Società può giustificare un comportamento non corretto.

Il Codice Etico assume rilievo, inoltre, ai fini di una corretta attuazione del controllo preventivo di cui al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo adottato da SPAL Automotive s.r.l. ai sensi del D.Lgs. n. 231/01, ponendo principi etici e di comportamento che integrano il sistema di controllo preventivo e di gestione dei rischi previsto dal Modello.

Ogni comportamento contrario alla lettera e allo spirito del Codice Etico sarà sanzionato in modo proporzionato alla gravità delle eventuali infrazioni commesse.

Le infrazioni da parte di soggetti terzi saranno sanzionate secondo i criteri indicati nelle specifiche clausole contrattuali previste.

 

2.PRINCIPI E CRITERI DI CONDOTTA GENERALI

 

  1. Onestà, integrità morale, correttezza, trasparenza e obiettività

 

Nello svolgimento delle attività e nelle relazioni di qualunque tipo e natura, tutti coloro che lavorano con e per SPAL Automotive s.r.l. sono tenuti a rispettare con diligenza le leggi vigenti ed i regolamenti dei Paesi in cui si svolge l'attività aziendale, il Modello di Organizzazione Gestione e Controllo adottato dalla società ai sensi del D.lgs. n. 231/01, il Codice Etico ed i regolamenti interni. Essi devono avere un comportamento improntato al rispetto dei principi fondamentali di onestà, integrità morale, correttezza, trasparenza, obiettività e rispetto della personalità individuale nel perseguimento degli obiettivi aziendali e in tutti i rapporti con persone ed enti interni ed esterni al Gruppo.

In nessun caso il perseguimento dell’interesse della Società può giustificare un operato non conforme ad una linea di condotta onesta. Pertanto SPAL Automotive s.r.l. non intraprenderà né proseguirà alcun tipo di rapporto con chiunque adotti comportamenti difformi da quanto stabilito in questo specifico punto del Codice Etico.

 

2.2Non discriminazione

 

Va evitata ogni forma di discriminazione ed in particolare qualsiasi discriminazione basata su razza, nazionalità, sesso, età, disabilità, stato di salute, orientamenti sessuali, opinioni politiche o sindacali, indirizzi filosofici o convinzioni religiose verso qualunque soggetto interno ed esterno alla Società.

 

2.3Valore delle risorse umane

 

SPAL Automotive s.r.l. tutela e promuove il valore e lo sviluppo delle risorse umane, in quanto importante fattore di successo per la Società, allo scopo di massimizzarne il grado di soddisfazione ed accrescerne il patrimonio di competenze possedute.

Nella gestione dei rapporti che implicano l’instaurarsi di relazioni gerarchiche, SPAL Automotive s.r.l. richiede che l’autorità sia esercitata con equità e correttezza, vietando ogni comportamento che possa essere ritenuto lesivo della dignità ed autonomia del dipendente.

Al fine di garantire il pieno rispetto della persona, la Società richiede l’impegno di tutti, al rispetto degli obblighi di legge in tema di tutela del lavoro, delle condizioni igienico-sanitarie e di sicurezza, diritti sindacali o comunque di associazione e rappresentanza richiesti dalla normativa del paese in cui essi operano.

 

2.4Correttezza e trasparenza delle informazioni societarie

 

Ogni operazione e transazione deve essere correttamente eseguita, registrata, autorizzata, verificabile, legittima, coerente e congrua. Ciò significa che ciascuna azione ed operazione deve avere una registrazione adeguata nel sistema di contabilità, secondo i criteri indicati dalla legge e i principi contabili applicabili.

Affinché la contabilità risponda ai requisiti di verità, completezza e trasparenza del dato registrato, ogni operazione deve inoltre essere supportata da idonea documentazione, in modo da consentire in ogni momento all’effettuazione di controlli che ne attestino le caratteristiche e le motivazioni ed individuino chi ha autorizzato, effettuato, registrato, verificato l’operazione stessa.

La circolazione delle informazioni all’interno della Società, ai fini della redazione del bilancio e al fine di garantire una rappresentazione chiara e veritiera della situazione economica, patrimoniale e finanziaria deve avvenire conformemente ai principi di veridicità, completezza e trasparenza.

 

2.5Sistema di controllo interno

 

La Società riconosce la rilevanza di un efficiente ed efficace sistema di controllo interno quale condizione e presupposto indispensabile perché lo svolgimento delle proprie attività d’impresa si articoli in conformità e coerenza con i principi del presente Codice Etico.

 

Al tal fine, SPAL Automotive s.r.l. garantisce la creazione dei migliori presupporti organizzativi e ambientali, affinché sia promossa e diffusa ad ogni livello aziendale tale cultura, sensibilizzando i propri dipendenti sulla rilevanza del sistema dei controlli interni e del rispetto, nello svolgimento delle attività lavorative, delle normative vigenti e delle procedure aziendali, anche con il fine di gestire efficacemente le attività e fornire dati contabili accurati e completi.

Costituisce presupposto funzionale alla creazione di un efficace sistema di controllo interno una adeguata e completa determinazione e attribuzione di compiti e responsabilità in capo a chi agisce per conto della Società, con conseguente adozione di una coerente attribuzione di deleghe operative.

 

2.6Comunicazione verso l'esterno

 

La comunicazione di SPAL Automotive s.r.l. deve essere improntata al rispetto del diritto all'informazione; in nessun caso è permesso di divulgare notizie o commenti falsi o tendenziosi. Ogni attività di comunicazione deve rispettare le leggi, le regole, le pratiche di condotta professionale e deve essere realizzata con chiarezza, trasparenza e tempestività.

I rapporti con i mass media sono riservati esclusivamente alle funzioni e alle responsabilità aziendali a ciò delegate.

 

2.7Trasparenza e completezza dell'informazione

 

I collaboratori di SPAL Automotive s.r.l. sono tenuti a dare informazioni complete, trasparenti, comprensibili ed accurate, atte a consentire all’insieme delle parti interessate di giungere, nello sviluppo dei rapporti che vengono instaurati, a decisioni autonome e consapevoli.

In particolare, nella formulazione di qualunque forma di accordo, SPAL Automotive s.r.l. avrà cura di specificare al contraente, in modo chiaro e comprensibile, i comportamenti da tenere nello svolgimento del rapporto instaurato.

 

2.8Riservatezza e trattamento delle informazioni

 

SPAL Automotive s.r.l. assicura la riservatezza delle informazioni in proprio possesso e si astiene dal ricercare dati riservati, salvo il caso di espressa e consapevole autorizzazione e conformità alle norme giuridiche vigenti. I collaboratori di SPAL Automotive s.r.l. sono tenuti a non utilizzare informazioni riservate che costituiscono patrimonio aziendale per scopi non connessi con l’esercizio della propria attività e a non trattare le stesse informazioni in modo difforme a quanto previsto dalle autorizzazioni ricevute e dalle procedure aziendali stabilite.

Tutte le informazioni delle parti interessate devono essere trattate da SPAL Automotive s.r.l. nel pieno rispetto delle leggi vigenti in materia di protezione dei dati personali.

 

2.9Qualità e sicurezza dei prodotti e delle forniture

 

SPAL Automotive s.r.l. orienta la propria attività alla soddisfazione e alla tutela dei propri clienti oltre che all’apprezzamento della collettività in cui opera, applicando i più elevati standard di qualità e sicurezza dei prodotti.

 

La Società ha implementato un sistema di gestione per la qualità e indirizza le proprie attività di ricerca, sviluppo e commercializzazione ad elevati standard qualitativi dei propri servizi e prodotti. Tutti i prodotti sono sottoposti ad analisi e valutazioni di rischio e sicurezza durante l’intero processo di sviluppo.

 

2.10Concorrenza leale

 

SPAL Automotive s.r.l. osserva le norme vigenti in materia di concorrenza nei paesi in cui opera, ed intende tutelare il valore della concorrenza leale astenendosi da comportamenti collusivi e predatori, che possano integrare forme di concorrenza sleale.

 

In particolare la Società richiede ai Destinatari del Codice Etico di astenersi da pratiche (quali a titolo esemplificativo creazione di cartelli, spartizioni di mercati, limitazione alla produzione o alla vendita, accordi condizionanti, ecc.) tali da rappresentare una violazione delle disposizioni sulla concorrenza, e dall’essere coinvolti, sia personalmente sia tramite terzi, in iniziative o contatti tra concorrenti (a titolo di esempio, non esaustivo: discussioni sui prezzi o quantità, suddivisione di mercati, limitazioni di produzione o di vendite, accordi per ripartirsi clienti, scambi di informazioni sui prezzi, ecc.) che possano apparire come violazioni delle normative poste a tutela della concorrenza e del mercato.

 

2.11Prevenzione del conflitto di interesse

 

Nella conduzione di qualsiasi attività, da parte dei dipendenti, dei membri degli organi sociali e, in genere, di tutti coloro che operano in nome e per conto di SPAL Automotive s.r.l., devono essere evitate situazioni nelle quali i soggetti coinvolti nelle operazioni e transazioni siano, o possano anche solo apparire, in conflitto di interesse. Deve esse evitata ogni situazione in cui si possa manifestare un conflitto di interessi che possa influenzare l’imparzialità e l’eticità del comportamento dei soggetti di cui sopra.

I soggetti che si trovino in una situazione di conflitto d’interessi, anche solo potenziale, devono darne immediata notizia proprio Direttore di Funzione e al Direttore/Responsabile Risorse Umane che valuteranno il comportamento da adottare.

 

2.12Omaggi, regalie e benefici

 

SPAL Automotive s.r.l. si impegna a selezionare i soggetti con cui intrattiene o intende intrattenere rapporti commerciali in modo completamente imparziale e nel rispetto della normativa vigente, nonché nell’interesse della Società.

Per tale motivo i dipendenti, collaboratori e amministratori di SPAL Automotive s.r.l., nell’esercizio dei loro doveri, non devono richiedere od accettare da alcuna persona o società omaggi, agevolazioni o favori che vanno oltre la comune cortesia in uso nella pratica commerciale.

In nessun caso dipendenti, collaboratori e amministratori della Società possono accettare denaro. Nelle situazioni in cui può essere impossibile o particolarmente scortese rifiutare o riconsegnare un omaggio occorre consultare il proprio Direttore di Funzione o il Direttore/Responsabile Risorse Umane.

I dipendenti e amministratori di SPAL Automotive s.r.l. possono compiere omaggi unicamente nel rispetto delle procedure aziendali. La corresponsione di omaggi non deve in alcun modo compromettere l’integrità e la reputazione della Società e non deve essere finalizzata ad acquisire vantaggi in maniera impropria.

 

2.13Responsabilità verso la collettività

 

SPAL Automotive s.r.l. è consapevole dell’influenza che le proprie attività possono avere sulle condizioni, sullo sviluppo economico e sociale e sul benessere generale della collettività, nonché dell’importanza dell’accettazione sociale delle comunità in cui opera.

Per questo motivo la Società intende condurre le attività finalizzate al conseguimento dell’oggetto sociale in funzione dell’apprezzamento sociale, nel rispetto delle comunità locali, nazionali ed internazionali con cui interagisce.

 

3.RELAZIONI CON IL PERSONALE

 

  1. Selezione del personale

 

La valutazione delle candidature deve essere effettuata in base alla corrispondenza dei profili dei candidati alle esigenze ed ai requisiti aziendali, nel rispetto delle pari opportunità per tutti i soggetti interessati.

Le informazioni richieste ai candidati devono essere strettamente collegate alla verifica del profilo professionale e psicoattitudinale del singolo, in conformità ai principi di non discriminazione e di tutela dei dati personali, definiti nel presente Codice Etico e previsti dalla legge.

 

3.2Costituzione del rapporto di lavoro

 

Il personale è assunto con regolare contratto di lavoro; non è tollerata alcuna forma di lavoro irregolare o di "lavoro nero".

Alla costituzione del rapporto di lavoro ogni dipendente deve ricevere accurate informazioni relative a:

  • caratteristiche della funzione di appartenenza, responsabilità del proprio ruolo e mansioni da svolgere;
  • elementi normativi e retributivi, come regolati dal contratto collettivo nazionale di lavoro;
  • norme e procedure da adottare al fine di evitare comportamenti contrari a norme di legge e politiche aziendali.

Tali informazioni sono presentate al dipendente in modo che l’accettazione dell'incarico sia basata su un’effettiva comprensione.

 

3.3Gestione del dipendente

 

Ogni responsabile è tenuto a valorizzare il tempo di lavoro dei dipendenti richiedendo prestazioni coerenti con l’esercizio delle loro mansioni e con i piani di organizzazione del lavoro.

Costituisce abuso della posizione di autorità richiedere, come atto dovuto al superiore gerarchico, prestazioni, favori personali o qualunque comportamento che configuri una violazione del presente Codice Etico.

È assicurato il coinvolgimento dei dipendenti nello svolgimento del lavoro, anche prevedendo momenti di partecipazione a discussioni e decisioni funzionali alla realizzazione degli obiettivi aziendali.

Il dipendente deve partecipare a tali momenti con spirito di collaborazione e indipendenza di giudizio. La gestione del dipendente deve essere svolta nel rispetto dei sistemi e attraverso l'utilizzo degli strumenti forniti dalla Direzione Risorse Umane.

 

3.4Valorizzazione e formazione delle risorse

 

Ogni responsabile aziendale deve utilizzare e valorizzare pienamente tutte le professionalità presenti nella struttura mediante l’attivazione delle leve disponibili per favorire lo sviluppo e la crescita dei propri dipendenti.

 

In quest’ambito riveste particolare importanza la comunicazione da parte dei responsabili dei punti di forza e di debolezza del dipendente, in modo che quest’ultimo possa tendere al miglioramento delle proprie competenze anche attraverso una formazione mirata.

 

SPAL Automotive s.r.l. mette a disposizione di tutti i dipendenti strumenti informativi e formativi con l’obiettivo di valorizzare le specifiche competenze ed implementare il valore professionale del personale.

 

Viene svolta una formazione istituzionale, erogata in determinati momenti della vita aziendale del dipendente (ad esempio, per i neoassunti, formazione relativa alla sicurezza sul lavoro ed alla relativa prevenzione dei rischi, introduzione all’azienda e al suo business) e una formazione ricorrente rivolta al personale operativo.

Nello specifico, inoltre, SPAL Automotive s.r.l. assicura la conoscenza da parte del personale all’interno della Società del presente Codice Etico e del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo adottato ai sensi del D.lgs. n. 231/01 attraverso appositi programmi di formazione, pianificati differenziando le attività in base al ruolo ed alle responsabilità delle risorse interessate.

 

3.5Valutazione del personale

 

SPAL Automotive s.r.l. evita qualsiasi forma di discriminazione nei confronti dei propri dipendenti. Nell’ambito dei processi di gestione ed organizzazione del personale le decisioni sono basate sulla corrispondenza tra profili attesi e profili posseduti dai dipendenti.

 

 

La valutazione dei collaboratori è effettuata attraverso un sistema di valutazione periodica della prestazione che prevede il coinvolgimento della Direzione Risorse Umane, dei responsabili di riferimento e dell'interessato.

 

In sede di valutazione la Direzione Risorse Umane garantisce il rispetto del criterio di non discriminazione e, nei limiti delle informazioni disponibili, adotta opportune misure per evitare favoritismi, nepotismi, o forme di clientelismo.

 

3.6Diritti del lavoratore: salute e sicurezza sul lavoro

 

SPAL Automotive s.r.l. si impegna a predisporre e mantenere ambienti di lavoro sicuri e salubri nel rispetto della normativa antinfortunistica vigente e a diffondere e consolidare una cultura della sicurezza e salute sul lavoro sviluppando la consapevolezza dei rischi, promuovendo comportamenti responsabili da parte di tutti i collaboratori.

A tal fine realizza interventi di natura tecnica e organizzativa, attraverso l’introduzione di:

  • un sistema integrato di gestione dei rischi, della sicurezza, delle risorse da proteggere;
  • controllo ed aggiornamento del sistema a presidio dei rischi connessi alla sicurezza;
  • interventi formativi e di comunicazione.

 

3.7Diritti del lavoratore: tutela della privacy

 

La privacy del dipendente è tutelata adottando standard che specificano la tipologia delle informazioni da richiedere al dipendente e le relative modalità di trattamento e conservazione.

È esclusa qualsiasi indagine sulle idee, preferenze, gusti personali e, in generale, informazioni dei collaboratori non attinenti alle finalità di selezione del personale e gestione del rapporto di lavoro secondo i criteri indicati nel presente Codice Etico.

Tali standard prevedono inoltre il divieto, fatte salve le ipotesi previste dalla legge, di comunicare o diffondere i dati personali senza previo consenso dell'interessato.

 

3.8Diritti del lavoratore: tutela della persona

 

SPAL Automotive s.r.l. si impegna a tutelare l’integrità morale dei collaboratori garantendo il diritto a condizioni di lavoro rispettose della dignità della persona.

Per questo motivo non sono tollerati atti di violenza fisica o psicologica, molestie sessuali, qualsiasi atteggiamento o comportamento discriminatorio o lesivo della persona, delle sue convinzioni e delle sue preferenze.

Il dipendente che ritenga di essere stato oggetto di molestie o di essere stato discriminato per motivi legati all’età, al sesso, alla razza, allo stato di salute, alla nazionalità, alle opinioni politiche e alle credenze religiose etc., può segnalare l’accaduto alla Direzione Risorse Umane che valuterà la violazione del Codice Etico.

 

3.9Doveri del lavoratore: criteri generali di condotta

 

Il dipendente deve agire lealmente, nell’osservanza degli obblighi sottoscritti nel contratto di lavoro, di quanto previsto dal Codice Etico, dal Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo adottato dalla Società nonché dalle normative aziendali, assicurando elevati standard delle prestazioni rese. A tal fine ogni dipendente è tenuto a evitare di porre in essere, di dare causa o di collaborare alla realizzazione di comportamenti idonei ad integrare alcuna delle fattispecie di reato richiamate nel D.Lgs. n. 231/01 e successive modifiche; a collaborare con l’Organismo di Vigilanza nel corso delle attività di verifica e vigilanza da questi espletate, fornendo le informazioni, i dati e le notizie da esso richieste; a segnalare all’Organismo di Vigilanza eventuali anomalie o violazioni del Modello e del Codice Etico.

Dovrà inoltre assolutamente evitare comportamenti tali da danneggiare i beni della Società, la gestione aziendale, il rapporto con le parti interessate e l’immagine di SPAL Automotive s.r.l..

 

Le decisioni assunte da ciascuno devono basarsi su principi di sana e prudente gestione, valutando in modo oculato i rischi potenziali, nella consapevolezza che le scelte personali contribuiscono al raggiungimento di positivi risultati aziendali.

Tutte le operazioni e transazioni devono essere ispirate alla massima correttezza dal punto di vista della gestione, alla completezza e trasparenza delle informazioni, alla legittimità sotto l’aspetto formale e sostanziale e alla chiarezza e verità nei riscontri contabili, secondo le norme vigenti e le procedure aziendali e devono essere assoggettabili a verifica.

E’ vietato sollecitare o accettare, per sé o per altri, raccomandazioni, trattamenti di favore, doni o altra utilità da parte dei soggetti con i quali si entra in relazione, evitando di ricevere benefici di ogni genere che possano essere o apparire tali da influenzare la propria indipendenza di giudizio o imparzialità.

 

3.10Doveri del lavoratore: conflitto di interessi

 

Tutto il personale di SPAL Automotive s.r.l. è tenuto a evitare situazioni da cui possano scaturire conflitti di interessi (es. cointeressenze con fornitori o clienti) nonché situazioni o attività che potrebbero interferire con la capacità di assumere decisioni imparziali. Il personale di SPAL è inoltre tenuto ad astenersi dall’avvantaggiarsi personalmente di opportunità di affari di cui sono venuti a conoscenza nel corso dello svolgimento delle proprie funzioni.

Nel caso in cui si manifesti anche solo l'apparenza di un conflitto di interessi il dipendente è tenuto a darne comunicazione al proprio diretto responsabile, il quale deve informare la direzione per valutarne l'effettiva presenza.

 

3.11Doveri del lavoratore: tutela dei beni aziendali

 

Ogni dipendente è tenuto a operare con diligenza per tutelare i beni aziendali assegnati nonché impedirne l’uso fraudolento o improprio, attraverso comportamenti responsabili e in linea con gli obiettivi e le norme operative predisposte per regolamentarne l’utilizzo, documentando con precisione il loro impiego.

L’utilizzo degli strumenti aziendali da parte dei dipendenti e/o consulenti dell'azienda (per questi ultimi nei limiti contrattualmente previsti) deve essere funzionale ed esclusivo allo svolgimento delle attività lavorative o agli scopi autorizzati dalle funzioni interne preposte.

SPAL Automotive s.r.l. si riserva il diritto di impedire utilizzi impropri e/o illeciti dei propri beni e infrastrutture attraverso l’impiego di opportuni sistemi di controllo.

 

3.12Doveri del lavoratore: gestione delle informazioni

 

Il dipendente deve conoscere e attuare quanto previsto dalle politiche e dalle norme aziendali in tema di sicurezza delle informazioni per garantirne l’integrità, la riservatezza e la disponibilità.

Le informazioni acquisite nello svolgimento delle attività assegnate devono rimanere strettamente riservate e opportunamente protette e non possono essere utilizzate, comunicate o divulgate, sia all’interno, sia all’esterno della Società, se non nel rispetto della normativa vigente e delle procedure aziendali. Ogni dipendente è tenuto ad elaborare i propri documenti utilizzando un linguaggio chiaro, oggettivo ed esaustivo, consentendo le eventuali verifiche da parte di colleghi, responsabili o soggetti esterni autorizzati a farne richiesta.

 

 

3.13Doveri del lavoratore: obblighi di informazione

 

E’ fatto obbligo di segnalare al responsabile dell’unità organizzativa di appartenenza eventuali situazioni anomale o istruzioni ricevute contrastanti con la legge, con il contenuto dei contratti di lavoro, con la normativa interna, con il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo di SPAL e con il presente Codice Etico. Qualora l’ordine ritenuto illegittimo sia impartito da detto responsabile, la segnalazione va indirizzata alla Direzione Risorse Umane.

Poiché il presente Codice costituisce anche parte integrante del Modello Organizzativo adottato da SPAL Automotive S.r.l. ai sensi del D.Lgs. n. 231/01, eventuali segnalazioni di irregolarità, violazioni,

 

comportamenti e fatti censurabili o qualsiasi pratica non conforme a quanto stabilito nel Modello Organizzativo adottato da SPAL Automotive S.r.l., con particolare  riferimento  ai  reati  presupposto previsti dal D.Lgs. n. 231/01 e specificamente contemplati nel Modello Organizzativo, devono essere indirizzate all’Organismo di Vigilanza ad hoc nominato, utilizzando l’indirizzo di posta elettronica odv231@spal.it ; le segnalazioni possono essere effettuate anche in forma anonima.

SPAL Automotive S.r.l. s’impegna a trattare le segnalazioni ricevute in maniera confidenziale e riservata, garantendo l’anonimato del segnalante e la sua protezione da qualsiasi forma di ritorsione, in ossequio alle disposizioni normative in vigore.

Costituisce infatti violazione di legge qualsiasi ritorsione nei confronti di chi ha fatto segnalazioni in buona fede di possibili violazioni dei Codici o richieste di chiarimento sulle modalità applicative dei Codici stessi. Costituisce parimenti violazione il comportamento di chi dovesse accusare altri dipendenti di violazioni con la consapevolezza che tali violazioni non sussistono.

 

4.RAPPORTI CON CLIENTI E FORNITORI

 

SPAL Automotive s.r.l. intende perseguire la propria attività d’impresa attraverso l’offerta di prodotti e servizi di qualità, nell’osservanza della normativa posta a tutela della leale concorrenza.

 

SPAL Automotive s.r.l. riconosce che l’apprezzamento di chi richiede i prodotti della Società è di primaria importanza per il successo dell’attività dell’impresa. Per tale motivo SPAL Automotive s.r.l. si impegna a fornire prodotti di alta qualità che soddisfino o superino le ragionevoli aspettative e necessita del cliente con riferimento non solo alla qualità ma anche alla sicurezza e alla tutela dell’ambiente.

 

Nei rapporti di fornitura di beni SPAL Automotive s.r.l. si attiene ai principi previsti dal presente Codice Etico, dal Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo adottato dalla Società ed alle procedure aziendali. In questo contesto e nell’osservanza di tali norme, la Società si impegna a procedere alla selezione dei fornitori nell’osservanza dei criteri di qualità, prezzo, convenienza, capacità ed efficienza ovvero di altri criteri valutabili in termini oggettivi, imparziali e trasparenti, evitando favoritismi al fine di ottenere qualsiasi tipo di vantaggio per SPAL Automotive s.r.l.: a questo scopo il personale interno a SPAL Automotive s.r.l. si assume la responsabilità dell’attività svolta, garantendo alla Società non soltanto l’osservanza dei principi presenti nel presente Codice Etico e nel Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo adottato da SPAL, ma anche l’osservanza delle relative disposizioni normative vigenti.

Qualsiasi inosservanza o tentativo di violazione dei normali rapporti commerciali, così come definiti nei predetti documenti o nelle vigenti normative, deve essere immediatamente segnalata all’Organismo di Vigilanza di SPAL Automotive s.r.l.

 

 

5.RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

 

Nei rapporti con la Pubblica Amministrazione e con enti che svolgono attività di carattere pubblicistico, SPAL Automotive s.r.l. rispetta in maniera rigorosa la normativa nazionale e comunitaria e le procedure aziendali.

 

Le relazioni di SPAL Automotive s.r.l. con la Pubblica Amministrazione, o con enti che svolgono attività di carattere pubblicistico, non possono in alcun modo compromettere l’integrità e la reputazione della Società.

 

La gestione di trattative, l’assunzione di impegni e l’esecuzione di rapporti di ogni genere con la Pubblica Amministrazione o con enti che svolgono attività di carattere pubblicistico sono riservati unicamente alle funzioni aziendali a ciò preposte ed autorizzate.

 

Nei rapporti con la Pubblica Amministrazione i dipendenti e i collaboratori di SPAL Automotive s.r.l. non devono in alcun modo cercare di influenzare le decisioni dell’istituzione pubblica interessata al fine di ottenere il compimento di atti conformi o contrari ai doveri d’ufficio dei pubblici funzionari,

 

offrendo o promettendo, direttamente o indirettamente, opportunità di lavoro e/o commerciali, omaggi, denaro, favori ed utilità di ogni genere.

 

Nei rapporti con le autorità di vigilanza e di controllo SPAL Automotive s.r.l. agisce, nel rispetto del ruolo istituzionale delle stesse, eseguendo richieste e prescrizioni con la massima sollecitudine, collaborazione e trasparenza.

 

 

6.RAPPORTI CON LA COLLETTIVITÀ E CON LE ISTITUZIONI

 

  1. Politica sociale

 

SPAL Automotive s.r.l. persegue obiettivi coerenti con quelli di sviluppo della collettività e del contesto ambientale in cui opera.

Tale condizione trova fondamento nella consapevolezza che la soddisfazione della collettività rappresenta uno delle finalità di SPAL Automotive s.r.l. oltre che un vantaggio competitivo.

 

6.2Rapporti con partiti, organizzazioni sindacali ed associazioni

 

SPAL Automotive s.r.l. non finanzia partiti né in Italia né all’estero, loro rappresentanti o candidati, né effettua sponsorizzazioni di congressi o feste che abbiano un fine esclusivo di propaganda politica. Si astiene da qualsiasi pressione diretta o indiretta ad esponenti politici (es. accettazione di segnalazioni ai fini delle assunzioni, contratti di consulenza).

 

6.3Rapporti istituzionali

 

Ogni rapporto con le istituzioni pubbliche locali, nazionali ed internazionali riconducibile alla normale attività amministrativa è orientato a criteri di trasparenza e correttezza, evitando atteggiamenti di natura collusiva.

 

Al fine di garantire la massima chiarezza nei rapporti, i contatti con gli interlocutori istituzionali devono avvenire esclusivamente tramite referenti che abbiano ricevuto esplicito mandato dai legali rappresentanti di SPAL Automotive s.r.l.

 

7.CRITERI DI CONDOTTA RELATIVI AD ATTIVITÀ DI NATURA CONTABILE, AMMINISTRATIVA O FINANZIARIA

 

A tutti i soggetti (dipendenti e/o consulenti) che a qualunque titolo, anche quali meri fornitori di dati, siano coinvolti nella formazione del bilancio e di documenti similari, o comunque di documenti che rappresentino la situazione economica, patrimoniale o finanziaria della Società, nonché in particolare agli amministratori, ai sindaci e chi ricopre posizioni apicali:

 

  • è fatto obbligo di fornire la massima collaborazione per gli aspetti specifici; di garantire la completezza e la chiarezza delle informazioni fornite nonché l'accuratezza dei dati e delle elaborazioni;
  • è vietato esporre fatti non rispondenti al vero, anche se oggetto di valutazione, ovvero omettere informazioni od occultare dati in violazione diretta o indiretta dei principi normativi e delle regole procedurali interne, in modo da indurre in errore i destinatari dei sopra menzionati documenti.

·

L’eventuale condotta illecita sarà considerata come commessa in danno alla Società stessa.

E’ vietato impedire o comunque ostacolare lo svolgimento delle attività di controllo o di revisione legalmente attribuite ai soci, al collegio sindacale o alla società di revisione.

E’ vietato determinare la maggioranza in assemblea con atti simulati o fraudolenti. E’ vietato diffondere notizie false o porre in essere operazioni simulate o altri artifici tali da provocare una sensibile alterazione del prezzo di strumenti finanziari quotati o non quotati.

 

A tutti coloro che hanno rapporti con le autorità pubbliche di vigilanza, nonché agli amministratori, ai sindaci e a chi ricopre posizioni apicali è vietato ostacolarne le funzioni.

E’ altresì vietato, nelle comunicazioni alle predette autorità, esporre fatti non corrispondenti al vero, anche se oggetto di valutazione, sulla situazione economica, patrimoniale o finanziaria della Società, o occultare con altri mezzi fraudolenti, in tutto o in parte, fatti inerenti la situazione medesima che avrebbero dovuto essere comunicati.

I dipendenti e consulenti della Società devono evitare ogni comportamento che possa, direttamente o indirettamente, causare fenomeni di insider trading anche da parte di terzi.

I dipendenti, i consulenti, i membri del consiglio di amministrazione, i sindaci e, più in generale, tutti i soggetti che hanno accesso ad informazioni riservate, non accessibili al pubblico e tali da influenzare il valore di titoli azionari e - più generale - ogni altro titolo diffuso al pubblico, devono astenersi dall’utilizzare tali informazioni per la compravendita dei suddetti titoli.

 

 

8.CRITERI DI CONDOTTA IN MATERIA DI PREVENZIONE DEL RICILAGGIO

 

I soggetti a cui il presente Codice Etico si applica, nell’ambito dei diversi rapporti instaurati con la Società, non dovranno in alcun modo e in alcuna circostanza, essere implicati in vicende connesse al riciclaggio di denaro proveniente da attività criminali o alla ricettazione di beni o altre utilità di provenienza illecita.

Gli stessi sono tenuti, inoltre, a verificare preventivamente le informazioni disponibili sulle controparti commerciali, fornitori, partner, collaboratori e consulenti, al fine di accertare la relativa rispettabilità prima di instaurare con essi rapporti di affari.

La Società si impegna a rispettare tutte le norme e disposizioni sia nazionali che internazionali, in materia di lotta al riciclaggio.

 

9.TUTELA DELL’AMBIENTE

 

La Società promuove politiche produttive che contemplano esigenze di sviluppo economico e creazione di valore, proprie dell’attività di impresa e ad esso riconducibili, con le esigenze di rispetto e salvaguardia dell’ambiente.

SPAL Automotive s.r.l. rispetta le leggi e i regolamenti vigenti in materia ambientale in ogni paese dove svolge la sua attività e contribuisce allo sviluppo sostenibile del territorio, anche attraverso l’uso delle migliori tecnologie disponibili, il costante monitoraggio dei processi aziendali, nonché l’individuazione delle soluzioni industriali di minore impatto ambientale in termini di scelta dei materiali e risorse, imballaggio, distribuzione e gestione dei suoi prodotti.

 

 

10.ATTUAZIONE E CONTROLLO DEL CODICE ETICO

 

  1. Attuazione

 

Il presente Codice Etico è stato sottoposto ad aggiornamento ed è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione di SPAL Automotive S.r.l. con delibera del 17 maggio 2019.

 

10.2Conoscenza e comprensione del Codice Etico

 

Il Codice Etico viene portato a conoscenza delle parti interessate interne ed esterne alla Società per mezzo di apposite attività di comunicazione e diffusione. Il Codice Etico viene distribuito a tutti i dipendenti in fase di assunzione ed a tutti i soggetti terzi che entrano in rapporto di affari con SPAL Automotive s.r.l.

E' nella responsabilità di ciascun dipendente consultare il proprio responsabile diretto per qualsiasi chiarimento relativo all’interpretazione o all’applicazione delle regole di comportamento contenute nel Codice Etico.

 

10.3Sanzioni nei confronti dei dipendenti

 

La violazione dei principi e delle regole di comportamento previste dal Codice Etico, da parte di dipendenti della Società, costituisce inadempimento delle obbligazioni derivanti dal rapporto di lavoro ex art. 2104 c.c. ed illecito disciplinare.

Le sanzioni sono applicate nel rispetto delle procedure previste dall’articolo 7 dello Statuto dei Lavoratori e secondo quanto previsto in materia disciplinare dal CCNL Industria Metalmeccanica Privata e sono irrogate in maniera proporzionale alla gravità della violazione.

L’accertamento delle infrazioni, la gestione dei procedimenti disciplinari e l’irrogazione delle sanzioni sono di competenza della Direzione Risorse Umane.

Le violazioni delle disposizioni e dei principi stabiliti nel presente Codice Etico da parte dei dipendenti di SPAL Automotive s.r.l. possono dar luogo all’applicazione del sistema disciplinare espressamente previsto dal § 4 della Parte Generale del Modello Organizzativo adottato dalla Società ai sensi del

D. Lgs. n. 231/01, al quale si fa rinvio.

 

10.4Sanzioni nei confronti dei collaboratori, consulenti e controparti contrattuali

 

SPAL Automotive s.r.l. può risolvere i rapporti contrattuali di collaboratori, consulenti e controparti contrattuali che pongono in essere comportamenti che violano le previsioni del Codice Etico, secondo quanto previsto dalle specifiche clausole contrattuali inserite nelle lettere di incarico e fatta salva l’eventuale richiesta di risarcimento dei danni ove da tale comportamento derivino danni per la Società anche indipendentemente dalla risoluzione del rapporto contrattuale.

Le violazioni delle disposizioni e dei principi stabiliti nel presente Codice Etico da parte di collaboratori, consulenti e controparti contrattuali di SPAL Automotive s.r.l. possono dar luogo all’applicazione del sistema disciplinare espressamente previsto dal § 4 della Parte Generale del Modello Organizzativo adottato dalla Società ai sensi del D. Lgs. n. 231/01, al quale si fa rinvio.

 

10.5Controllo dell’Organismo di Vigilanza sul Codice Etico

 

Il controllo sul Codice Etico è assicurato dall’Organismo di Vigilanza nominato da SPAL Automotive

  • ai sensi del D. Lgs. n. 231/01 mediante periodiche verifiche relative all’applicazione e al rispetto dei principi in esso contenuti.

Nello svolgimento della sua attività di controllo, in particolare, l’Organismo di Vigilanza:

  • svolge costante attività di monitoraggio e ispezione circa l’applicazione da parte dei destinatari del Codice Etico, oltre che del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo adottato da SPAL Automotive s.r.l.;
  • realizza ogni opportuna verifica della fondatezza delle segnalazioni di violazioni del Codice Etico e del Modello ricevute;
  • accerta le presunte violazioni del Codice Etico e del Modello;
  • propone idonee misure sanzionatorie in relazione alle violazioni accertate al vertice della Società;
  • propone revisioni e modifiche del Codice Etico, del Modello o delle procedure aziendali di SPAL Automotive s.r.l. che si rivelino necessarie ai fini della prevenzione di future violazioni.

Ferma la possibilità di comunicare in qualsiasi momento con l’Organismo di Vigilanza, sia per iscritto che verbalmente, per facilitare il flusso di comunicazioni e informazioni sono stati istituiti i seguenti canali di comunicazione:

  • Posta ordinaria: Organismo di Vigilanza – SPAL Automotive s.r.l. Via per Carpi, 26/b – 42015 Correggio (RE);
  • Posta elettronica: odv231@spal.it